24
Dic

Dies Natalis Solis Invicti

Pubblicato domenica 24 Dicembre 2017 alle 23:13 da Francesco

Le feste natalizie prestano il fianco a una malinconia che invero non ha presa su di me, però non mi meraviglia la sua presenza sugli occhi di taluni. Io celebro il Sol Invictus perché io stesso non mi sento vinto, perciò quest’esordio invernale mi dà ragioni di solitaria esaltazione.
Non sono mai stato in forma come in questo periodo e la mia mente veleggia senza soste verso mete sempre nuove. Dalla coffa la vedetta mi comunica che non vi sono navi attorno alla mia, però le acque sono calme e io procedo col piglio di chi è già stato il pioniere del proprio, nuovo mondo. Per adesso sono lieto di non avere obblighi che mi espongano a florilegi di frasi di circostanza, al ridondante tedio di formalità che rasentino il parossismo, ma soprattutto all’opulenza e alla sedentarietà di convivi esagerati. Nell’accogliente tepore della mia stanza rossa celebro il Sol Invictus in compagnia degli Area, dei Brand X e dei Fates Warning.

Categorie: Immagini, Parole |

19
Dic

7 maratone in 91 giorni: da 2h47’22” a 2h39’53”

Pubblicato martedì 19 Dicembre 2017 alle 12:54 da Francesco

Pisa Marathon: 2h39’53". Per la quarta volta in tre mesi ho migliorato il mio record personale sulla maratona, ma non ho ancora assistito a quegli eccidi che di norma precedono il sovvertimento d’ogni ordine costituito. Pazienza.
Non sono ripetitivo, bensì sono gli eventi che si ripetono: è l’eterno ritorno d’ogni cosa, l’uroboro che morde la propria coda.
A Pisa, malgrado un fastidio al piede sinistro, ho osato fin dalla partenza con un passo di 3’42" al chilometro. Sono passato ai diecimila metri in 37’02", alla mezza maratona in 1h19’10" e al trentesimo chilometro in 1h52’39".
V’è stata anche una nota di colore, difatti alla partenza la mia hachimaki ha attirato la curiosità di un forte atleta giapponese col quale ho scambiato poche parole nella sua lingua. Costui ha corso buona parte della gara in quarta posizione, con degli intertempi mostruosi, ma nel finale ha avuto un crollo verticale e sono riuscito a precederlo all’arrivo per poco più di un minuto: io diciannovesimo, lui ventesimo. Gambatte!
Iniziato bene in quel di Cesenatico poco prima dell’equinozio autunnale, ho concluso questo ciclo di tre mesi nel migliore dei modi, oltre ogni più rosea aspettativa, sconfessando i pareri contrari di certuni e ottenendo una soddisfazione che non m’è dato ricavare altrove.
Come atleta sento di avere ancora un ampio margine di miglioramento, ma devo capire se io sia all’altezza di esprimerlo in quanto allenatore di me stesso: la vera sfida è quest’ultima.

Categorie: Correre, Parole, Video |

5
Dic

Maratona di Latina 2017

Pubblicato martedì 5 Dicembre 2017 alle 13:13 da Francesco

Mi trovo ancora una volta a scrivere due righe sulla mia attività agonistica e invero la cosa non mi dispiace, ma conto quanto prima di appuntare anche qualcos’altro su queste pagine virtuali.
A una settimana dalla maratona di Firenze ho stabilito il mio nuovo record personale in quella di Latina, un tempo Littoria: 2h40’22". Mi sono classificato 7° su 509 arrivati e ho vinto il titolo nazionale UISP di categoria, ma quest’ultimo non conta nulla ed è soltanto una cosa pro forma, un po’ come quella grandissima stronzata che risponde al nome di democrazia.
Ho corso da solo per quasi tutta la gara e tale circostanza non mi ha pesato affatto perché sono un alfiere del solipsismo, inoltre durante la seconda parte ho guadagnato tre posizioni.
Negli ultimi settantasette giorni ho corso sei maratone, in media una ogni tredici giorni; la più lenta è stata la prima di questo ciclo, a Cesenatico, conclusa in 2h47’22", la più veloce quella summenzionata.
Nel corso di quest’esperienza ho ricevuto molteplici avvertenze, invero puttanate anch’esse come l’anzidetta forma di governo, ma io non ho prestato ascolto a nessuno e la strada mi ha dato ragione.
Forse se avessi scelto di mettermi nelle mani di un allenatore avrei potuto fare qualcosa di meglio sotto il profilo cronometrico, ma immagino che se mi fossi attenuto alle sue disposizioni avrei gareggiato di meno e soprattutto non avrei provato la stessa soddisfazione.

Categorie: Correre, Immagini, Parole |